poli-covid-min
Il Covid-19 nelle aree polari
21 Aprile 2020
matematica
La matematica delle epidemie: videointervista
5 Maggio 2020
ricerca-cnr-covid

La ricerca CNR per l’emergenza Covid-19

L’11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale di Sanità ha dichiarato la condizione di pandemia, relativamente alla diffusione del nuovo coronavirus SARS-CoV 2 e della patologia ad esso associata Covid-19. Con oltre 2 milioni di casi confermati e focolai di infezione attivi in tutti i continenti, Covid-19 rappresenta un’emergenza a livello globale.
Questa pandemia non è solo una sfida per la tenuta economica e sociale delle nazioni, ma rappresenta anche una formidabile sfida per la scienza. Perché è alla scienza che la società, di fronte a crisi di questo tipo, si affida per avere delle risposte. Per questo la comunità scientifica internazionale si sta concentrando sulla ricerca e innovazione, allo scopo di comprendere i determinanti molecolari della malattia e sviluppare nuove terapie.

I punti oscuri che necessitano urgentemente di maggiore comprensione sono molti: l’esatto meccanismo di trasmissione; il ruolo della contaminazione ambientale nella propagazione dell’infezione; le caratteristiche di permanenza del virus in pazienti clinicamente guariti o asintomatici; la qualità e la durata della risposta immunitaria al virus. Solo per citarne alcuni. Parallelamente, è di primaria importanza migliorare l’approccio terapeutico, soprattutto per i casi più gravi, allo scopo di diminuire la letalità e sviluppare un vaccino per aumentare l’immunità della popolazione.

Su tutti questi fronti la comunità scientifica internazionale è attivamente impegnata. Ma sarebbe un errore rimanere legati alla sola emergenza attuale. Infatti è altrettanto importante che la comunità scientifica si coordini in uno sforzo che non sia solo rivolto a sconfiggere l’attuale pandemia, ma stabilisca anche nuove procedure e paradigmi per affrontare altre epidemie che si presenteranno in futuro.
Leggi ancora